Torna alla Home:Home page

NAZIONALE – MIPAAF – Contratti di filiera e di distretto – IV bando

Beneficiari

Possono presentare domanda per le agevolazioni del Contratto di filiera e del Contratto di distretto le seguenti categorie di imprese:

a) le imprese come definite dalla normativa vigente, anche in forma consortile, le società cooperative e loro consorzi, nonché le imprese organizzate in reti di imprese, che operano nel settore agricolo ed agroalimentare;

b) le organizzazioni di produttori agricoli e le associazioni di organizzazioni di produttori agricoli riconosciute ai sensi della normativa vigente;

c) le società costituite tra soggetti che esercitano l’attività agricola e le imprese commerciali e/o industriali e/o addette alla distribuzione, purché almeno il 51% del capitale sociale sia posseduto da imprenditori agricoli, cooperative agricole e loro consorzi o da organizzazioni di produttori riconosciute ai sensi della normativa vigente. Il capitale delle predette società può essere posseduto, in misura non superiore al 10%, anche da grandi imprese, agricole o commerciali.

Interventi

Il Contratto di distretto e il Contratto di filiera devono favorire processi di riorganizzazione delle relazioni tra i differenti soggetti delle filiere operanti nel territorio del distretto, al fine di promuovere la collaborazione e l’integrazione fra i soggetti della filiera, stimolare la creazione di migliori relazioni di mercato e garantire prioritariamente ricadute positive sulla produzione agricola.

Gli interventi ammissibili alle agevolazioni in conto capitale e in forma di finanziamento agevolato comprendono le seguenti tipologie:

a. investimenti in attivi materiali e attivi immateriali nelle aziende agricole connessi alla produzione agricola primaria;

b. investimenti per la Trasformazione di prodotti agricoli e per la Commercializzazione di prodotti agricoli;

c. investimenti concernenti la trasformazione di prodotti agricoli in prodotti non agricoli, nei limiti individuati nei Provvedimenti;

d. costi per la partecipazione dei produttori di Prodotti agricoli ai regimi di qualità e misure promozionali a favore dei Prodotti agricoli;

e. Progetti di ricerca e sviluppo nel settore agricolo.

Gli interventi devono essere realizzati entro 4 anni dalla data di sottoscrizione del Contratto di filiera o del Contratto di distretto.

Finanziamento

Le agevolazioni sono concesse nella forma di Contributo in conto capitale e di Finanziamento agevolato; Ai fini della concessione delle agevolazioni i Soggetti Beneficiari devono ottenere un Finanziamento bancario, pari al 50% dell’ammontare complessivo del Finanziamento, concesso dalle Banche finanziatrici che abbiano sottoscritto lo specifico mandato con CDP. L’intensità dell’agevolazione in conto capitale è in funzione della dimensione delle imprese, della regione dove è localizzato l’investimento e del suo importo complessivo, ed è compreso fra il 10% e il 40% della spesa ammissibile; Nell’ambito del finanziamento agevolato, la quota di finanziamento bancario è fissata in misura non inferiore al 50%.

Presentazione delle domande

La domanda di accesso alle agevolazioni è presentata al Ministero – Direzione Generale per la promozione della qualità agroalimentare e dell’ippica – Ufficio PQAI III (Politiche di filiera). Le domande di accesso ai Contratti di filiera o ai Contratti di distretto possono essere presentate a partire dal 29 gennaio 2018.

Fonte

Decreto ministeriale n. 1192 del 08 agosto 2016, MIPAAF

Scadenza

Fino esaurimento risorse

Link

Sito di riferimento





logo facebook    Seguici su Linkedin    Canale YouTube